Consiglio di Amministrazione

Il Consiglio di Amministrazione svolge un ruolo primario nei processi decisionali e può intraprendere ogni operazione ritenuta opportuna per raggiungere gli obiettivi di business.

Composizione

Il Consiglio di Amministrazione di CIR è stato nominato dall’Assemblea degli azionisti dell’8 giugno 2020 ed è in carica per il triennio 2020-2022. È composto da dodici membri, di cui sette indipendenti. Gli amministratori sono stati designati dalla lista presentata dall’azionista di maggioranza Fratelli De Benedetti S.p.A..

Rodolfo De Benedetti

PRESIDENTE

Monica Mondardini

AMMINISTRATORE DELEGATO

Philippe Bertherat

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Maristella Botticini

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Franco Debenedetti

AMMINISTRATORE

Edoardo De Benedetti

AMMINISTRATORE

Marco De Benedetti

AMMINISTRATORE

Paola Dubini

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Silvia Giannini

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Pia Hahn Marocco

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Francesca Pasinelli

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Maria Serena Porcari

AMMINISTRATORE INDIPENDENTE

Ci siamo dotati per statuto di una policy che assicura l’equilibrio di genere negli organi sociali: il nostro Consiglio di Amministrazione supera i requisiti normativi e comprende sette donne su dodici componenti. 

Gli amministratori non esecutivi sono, per numero e autorevolezza, tali da garantire che il loro giudizio possa avere un peso significativo nelle decisioni del Consiglio. Sette amministratori non esecutivi sono indipendenti e rappresentano quindi la maggioranza del Consiglio. 

In conformità con le raccomandazioni del Codice di Autodisciplina di Borsa Italiana, il Consiglio di Amministrazione di CIR ha nominato Maria Elena Porcari Lead Independent Director, che rappresenta un punto di riferimento e di coordinamento delle istanze degli amministratori non esecutivi e in particolare degli indipendenti.

APPROFONDIMENTO

Autovalutazione del Consiglio

Il Consiglio di Amministrazione effettua una autovalutazione annuale sulla dimensione, la composizione e il funzionamento del Consiglio stesso e dei Comitati. Per realizzare questo processo, i consiglieri compilano un questionario predisposto internamente, esprimendo il loro parere su elementi quali le caratteristiche professionali, l’esperienza, il genere e l’anzianità in carica dei componenti.

Gli esiti dell’autovalutazione 2018 sono stati illustrati al Consiglio di Amministrazione dal Lead Independent Director e hanno consentito di formulare una valutazione complessivamente positiva, approvata nella seduta dell’11 febbraio 2019.

Ruolo

Il Consiglio è investito dei più ampi poteri per l’amministrazione della società. Può compiere qualsiasi atto ritenga opportuno per il raggiungimento degli obiettivi, ad eccezione di ciò che per legge o per statuto è riservato alla competenza dell’Assemblea.

In particolare, il Consiglio di Amministrazione: 

  • esamina e approva i piani strategici e finanziari della società, e procede all’esame dei piani strategici, industriali e finanziari delle controllate, presentati dai rispettivi Amministratori Delegati. Il CdA valuta la coerenza di questi piani con quelli della società, monitorandone periodicamente l’attuazione 
  • definisce la natura e il livello di rischio compatibile con gli obiettivi strategici della società, tenendo conto delle principali caratteristiche delle attività delle controllate. La società procede alla valutazione globale dei rischi ogni anno in occasione dell’approvazione del budget 
  • valuta l’andamento della gestione, tenendo in considerazione le informazioni ricevute dall’Amministratore Delegato e dagli Amministratori Delegati delle principali controllate 
  • esamina e approva preventivamente le operazioni della società ed esamina quelle delle controllate aventi un significativo rilievo strategico

Il Consiglio di Amministrazione ha costituito al suo interno due Comitati con funzioni consultive e propositive: il Comitato Nomine e Remunerazione e il Comitato Controllo, Rischi e Sostenibilità.

APPROFONDIMENTO

Attività di indirizzo, coordinamento e controllo sulle partecipate

L’Amministratore Delegato di CIR è responsabile in via esclusiva dell’attività di indirizzo, coordinamento e controllo delle società partecipate (KOS e Sogefi), compresa la valutazione dei piani strategici, dei budget e degli assetti organizzativi delle controllate, e la nomina e la valutazione delle loro strutture apicali.