Investimenti non-core

Nel corso degli anni abbiamo effettuato investimenti in settori diversi da quelli delle due attività “core” in ottica di diversificazione degli impieghi della liquidità della holding, con un orizzonte temporale di medio periodo.

Il gruppo gestisce un portafoglio diversificato di investimenti finanziari che al 31 dicembre 2021 ammontava a € 411,6 milioni (€ 473,6 milioni al 31 dicembre 2020), comprendente assets finanziari tradizionali prontamente liquidabili, fondi di private equity e partecipazioni non strategiche. La strategia di impiego è improntata ad una prudente gestione del rischio-rendimento. Al 31 dicembre 2021, gli assets prontamente liquidabili, che includono obbligazioni, azioni, depositi bancari ed hedge funds, ammontavano a € 332,2 milioni (€ 391,1 milioni al 31 dicembre 2020) e hanno registrato nell’esercizio un rendimento del 3,3% pari a € 12,4 milioni (5,3% nel 2020, corrispondenti a € 19,1 milioni).

I restanti attivi, comprendenti investimenti in fondi di private equity, partecipazioni non strategiche e non-performing loans, ammontavano a € 79,4 milioni al 31 dicembre 2021 e il loro rendimento è stato positivo per € 10,7 milioni; tale utile deriva principalmente dai positivi adeguamenti a fair value dei fondi, che hanno compensato riduzioni di valore nel residuo portafoglio di NPL ed in alcune partecipazioni di minoranza.