Home » Media » Comunicati stampa

Comunicati stampa

aprile

29

2019

CIR: approvato Bilancio 2018, dividendo a € 0,039 per azioni

Assemblea degli Azionisti

CIR: APPROVATO BILANCIO 2018, DIVIDENDO A € 0,039 PER AZIONE


Milano, 29 aprile 2019
– L’Assemblea degli Azionisti di CIR-Compagnie Industriali Riunite S.p.A. si è riunita oggi a Milano sotto la presidenza di Rodolfo De Benedetti.


Approvazione del Bilancio 2018

L’Assemblea ha approvato il bilancio dellesercizio 2018. Il gruppo CIR ha chiuso l’anno con ricavi consolidati pari a € 2.817,4 milioni (+2,3% rispetto a € 2.754,2 milioni nel 2017; +5,2% a parità di cambi) e un EBITDA di € 306 milioni (-7,5% rispetto a € 330,9 milioni). Il risultato netto consolidato di gruppo è stato positivo per € 12,9 milioni rispetto a una perdita di € 5,9 milioni nel 2017. Così come accadde nel 2017, quando il risultato netto del gruppo risentì dell’onere straordinario sostenuto da GEDI per la definizione di un contenzioso fiscale per fatti risalenti al 1991, anche nel 2018, sono stati registrati oneri non ricorrenti nella partecipata GEDI, dovuti a ristrutturazioni organizzative e svalutazioni di avviamenti e partecipazioni a seguito di impairment test. Senza considerare tali partite, il risultato netto ammonterebbe a € 33,7 milioni. La società capogruppo CIR S.p.A. ha chiuso l’esercizio 2018 con un utile netto di € 14,2 milioni rispetto a una perdita netta di € 49 milioni nel 2017.

L’Assemblea degli Azionisti ha deliberato la distribuzione di un dividendo unitario di € 0,039. Il dividendo sarà messo in pagamento il 22 maggio 2019 con stacco della cedola n. 25 in data 20 maggio e record date 21 maggio.


Autorizzazione all’acquisto di azioni proprie e piano di stock grant

L’Assemblea ha poi rinnovato, per un periodo di 18 mesi, la delega al Consiglio di Amministrazione per l’acquisto di massimo 5,75 milioni di azioni proprie e comunque fino a concorrenza del 20% del capitale sociale a un prezzo unitario che non dovrà essere superiore al 10% e non inferiore al 10% rispetto al prezzo di riferimento registrato dalle azioni nella seduta del mercato regolamentato precedente ogni singola operazione di acquisto o la data in cui viene fissato il prezzo e comunque, ove gli acquisti siano effettuati sul mercato regolamentato, per un corrispettivo non superiore al prezzo più elevato tra il prezzo dell’ultima operazione indipendente e il prezzo dell’offerta d’acquisto indipendente corrente più elevata sul medesimo mercato, in conformità a quanto previsto dal Regolamento Delegato UE n. 2016/1052.

Le motivazioni principali per cui viene rinnovata l’autorizzazione sono: adempiere agli obblighi derivanti da eventuali programmi di opzioni su azioni o altre assegnazioni di azioni della società ai dipendenti o ai membri degli organi di amministrazione di CIR o di società da questa controllate e controllante; adempiere alle obbligazioni eventualmente derivanti da strumenti di debito convertibili o scambiabili con strumenti azionari; disporre di un portafoglio azioni proprie da utilizzare come corrispettivo in eventuali operazioni straordinarie, anche di scambio di partecipazioni, con altri soggetti nell’ambito di operazioni di interesse della società (c.d. “magazzino titoli”); svolgere attività di sostegno della liquidità del titolo sul mercato; cogliere opportunità di creazione di valore, nonché di efficiente impiego della liquidità, in relazione all’andamento del mercato; per ogni altra finalità che le competenti Autorità dovessero qualificare come prassi di mercato ammesse ai sensi della applicabile disciplina europea e domestica, e con le modalità ivi stabilite.

L’Assemblea ha espresso parere favorevole sulla prima sezione della relazione sulla remunerazione e approvato il piano di stock grant per il 2019 destinati ad amministratori e/o dirigenti della società, di società controllate e della controllante per un massimo di complessivi n. 2.200.000 diritti condizionati, ciascuno dei quali attribuirà ai beneficiari il diritto di ricevere in assegnazione a titolo gratuito n. 1 azione CIR. Le azioni assegnate verranno messe a disposizione utilizzando azioni proprie della società.

L’Assemblea ha inoltre nominato consigliere di amministrazione Francesca Pasinelli, cooptata dal Consiglio in data 4 giugno 2018.


Rinnovo deleghe al Consiglio di Amministrazione

In sede straordinaria, l’Assemblea ha rinnovato le deleghe al Consiglio di Amministrazione per aumenti di capitale fino a un importo massimo di € 500 milioni, per aumenti di capitale sociale a favore di amministratori e dipendenti della società, di controllate e della controllante, per un importo massimo di € 11 milioni, e per emettere, anche con esclusione del diritto di opzione, e in tal caso a favore di investitori istituzionali, obbligazioni convertibili o con warrant.


Riunione del Consiglio di Amministrazione

Successivamente all’Assemblea, il Consiglio di Amministrazione di CIR S.p.A, in conformità con le deleghe conferitegli dall'Assemblea degli Azionisti, ha dato esecuzione ai piani di stock grant 2019 mediante attribuzione di n. 2.043.060 diritti.

Infine il Consiglio, a cui è stata rinnovata la delega per l’acquisto di azioni proprie, ha deciso, in linea con quanto annunciato nel comunicato stampa sul progetto di fusione di CIR in COFIDE (11 marzo 2019), di non procedere con un nuovo piano di buyback.

29 aprile 2019 | 12:30 CEST

Contatti