Home » Sostenibilità » Stakeholder » Ambiente

Ambiente

Il gruppo CIR è costantemente impegnato nella ricerca di soluzioni idonee a garantire un utilizzo responsabile delle risorse, una riduzione dei consumi energetici e delle materie prime e una migliore gestione delle emissioni in atmosfera.

L‘impegno di Espresso verso la salvaguardia dell’ambiente trova espressione in diverse iniziative orientate a ridurre, ove possibile, l’impatto ambientale dei prodotti e delle attività produttive, ad esempio attraverso l’utilizzo efficiente delle risorse naturali, l’ottimizzazione dei flussi logistici e la gestione responsabile dei rifiuti.

KOS gestisce residenze per anziani, ospedali e centri di riabilitazione e non dispone di alcun sito produttivo: i consumi di risorse energetiche e materiali sono rivolti al benessere degli ospiti, al funzionamento delle strutture e delle relative apparecchiature e attrezzature mediche. In tale ambito, la sostenibilità ambientale volta alla riduzione dei consumi si lega all’efficientamento tecnologico degli impianti.

Sogefi è fortemente impegnata nella realizzazione di prodotti che garantiscano la salvaguardia dell'ambiente, sia a livello locale sia globale. La società ha adottato una politica ambientale, che si basa sui seguenti criteri-guida:
  • valutare e ridurre a livello preventivo l’impatto di nuovi prodotti e processi, laddove possibile;
  • prevenire l’inquinamento ed evitare o ridurre l’uso di materiali pericolosi;
  • ridurre il consumo di energie e risorse, incoraggiando il riutilizzo e il riciclo;
  • limitare la produzione di rifiuti, emissioni, materiali di scarico e dispersione.    
Nel corso del 2015, i consumi di energia elettrica delle società del gruppo CIR si sono attestati a 325.753.185 kWh, registrando un aumento del 4,4% rispetto al 2014. Circa l’80% dei consumi è attribuibile a Sogefi, in considerazione della tipologia di attività svolta e dell’elevato numero di stabilimenti industriali. I consumi di gas naturale delle principali tre società del gruppo CIR nel 2015 sono ammontati a 45.369.506 metri cubi da 43.493.717 metri cubi del 2014 (+4,3%). Anche in questo caso, la percentuale più elevata dei consumi (87%) è attribuibile alle attività di Sogefi.

Per sviluppare più consapevolezza rispetto ai propri impatti ambientali, anche per l’anno 2015 Espresso si è impegnato a quantificare le emissioni di gas a effetto serra connesse alle proprie attività caratteristiche. Nel corso del 2015 la società si è prodigata nella riduzione del numero di trasportatori esclusivisti per i propri prodotti, consentendo così la riduzione dei viaggi effettuati dagli spedizionieri. KOS si fa promotrice di una serie di iniziative volte alla riduzione strutturata dei consumi, tra cui l’ottenimento delle classi energetiche A e B per i nuovi edifici, la sensibilizzazione all’acquisto di apparecchiature a minore consumo, la sostituzione di infissi e l’installazione di tecnologia a led negli edifici nuovi e in ristrutturazione, l’installazione di impianti solari termici e la riqualificazione e migliore automazione/regolazione degli impianti.
Considerato che la parte più cospicua delle emissioni di CO2 di Sogefi è legata alle fonti direttamente controllate, la società si sta impegnando nell’implementazione di iniziative di riduzione dei consumi di elettricità e gas naturale in ciascun impianto produttivo.
Nel corso del 2015, le società del gruppo CIR hanno prodotto circa 180.903 tonnellate di anidride carbonica equivalente derivante dai consumi di gas naturale (Scope 1) e di energia elettrica (Scope 2), in lieve aumento (+5,7%) rispetto al 2014. In linea con quanto registrato per i consumi di energia elettrica e di gas naturale, a Sogefi è riconducibile circa l’80% delle emissioni registrate nel 2015.

In un’ottica di responsabilità ambientale sempre più integrata nel business, il gruppo CIR si sofferma anche sulle modalità di gestione e smaltimento dei rifiuti, che avvengono in conformità alle normative vigenti in materia, nella consapevolezza del ruolo che un corretto svolgimento di queste attività riveste nel rispetto della salute pubblica e in considerazione dei diritti delle generazioni future.
Nel corso del 2015, le tre principali società del gruppo CIR hanno prodotto in totale 417.094 tonnellate di rifiuti, in lieve aumento (+5,0%) rispetto al 2014.
Espresso: carta riciclata